16Lug2024
COVID-19 Big Hearts Policy Update Calling All Climate Champions To Apply
LA STRUTTURA

La Torre mastio e la Voliera

Fu a partire dal 1100 fino alla metà del 1200 che il Castello di Nocera, prima in mano ai
Normanni e poi agli Svevi, venne ampliato. Riccardo Filangieri, luogotenente di Federico II di Svevia, ottenuto il Castello per i meriti guadagnati durante le Crociate, commissionò la costruzione della Torre mastio e della Voliera, oggi chiamata Belvedere.

La torre presenta una struttura pentagonale e poggia su una struttura antecedente, di epoca normanna: questo lo si nota da una base circolare presente su un lato della struttura. Questa torre era la più grande rispetto alle altre. Difatti la struttura era stata concepita non solo per resistere anche a lunghi e violenti assedi, ma anche per conservare le vettovaglie (cibi e bevande).

La struttura pentagonale non è così casuale, sappiamo bene che re Federico fosse molto attento alle geometrie, basti pensare a Castel del Monte, la sua dimora in Puglia, una struttura basata sulla figura geometrica dell’ottagono. La Voliera invece nasce come luogo adibito all’addestramento e alloggio dei falchi poiché Riccardo era anche falconiere reale. Ad oggi questa struttura viene detta “Belvedere” perché è da qui che si gode di uno stupendo panorama, il Vesuvio, i Monti Lattari e sotto tutta la vallata fino alle coste partenopee. Dalla Torre nelle giornate di sole e senza nuvole è possibile vedere anche l’isola di Ischia.

Gli Affreschi

Ai piedi della Torre, nascosti un po’ agli occhi dei visitatori, come uno scrigno si aprono in un piccolo abside degli affreschi raffiguranti tre volti. Si tratta di Sant’Andrea San Giovanni e San Pietro. un parallelo della scena così come l’ha proposto la studiosa Rosa Fiorillo è il registro inferiore del “Giudizio universale” della controfacciata della Chiesa di S. Angelo in Formis a Capua. In effetti Nocera nel 1086 fu di Giordano I Drengot principe capitano amico dell’abate Desiderio, lo stesso che divenne Papa e promosse la ricostruzione della chiesa capuana.

Nocera_Inferiore-Stemma
logo-rvac-nero